Flyboard

L’HYDROFLY o FLYBOARD (nome depositato dall’inventore Frank Zapata) è uno degli ultimi rivoluzionari sport acquatici che mischia l’energia dell’acqua con la sensazionalità del volo, consentendo di eseguire evoluzioni e tuffi in acqua in maniera assolutamente spettacolare grazie ad un sistema di propulsione idrogetto.

Tecnicamente si tratta di una tavoletta per i piedi nella quale sono innestati degli speciali stivali che ricevono una spinta proveniente dalla pressione dell’acqua.
Sotto i piedi vi sono, infatti, degli ugelli idrogetto che sparano un getto d’acqua con la forza generata dalla propulsione del motore del jet ski-moto d’acqua attraverso un tubo di 23 metri al quale è collegato. L’energia azionata con la forza dell’acqua spinge il rider in aria permettendogli letteralmente di volare e volteggiare o di guizzare come delfini.
Con il FLYBOARD si possono vivere sensazioni straordinarie, compiendo ogni tipo di acrobazia, piroettando in aria, decollando e tuffandosi in essa come un pesce.

Negli ultimi anni il FLYBOARD è divenuto una vera e propria disciplina sportiva denominata HYDROFLY con tanto di competizioni internazionali, e dal 2015 è stato approvato dal CONI entrando di diritto nell’ambito sportivo nazionale.